Saldo e stralcio immobiliare: cos’è e come funziona

Si tratta di un accordo tra venditore e creditore che comporta vantaggi per entrambe le parti: mentre il creditore vede velocizzare le tempistiche relative alla riscossione del denaro, il debitore può estinguere il debito con una maggiore semplicità. In realtà, ci sono anche tanti altri vantaggi, che in questo articolo cercheremo di analizzare. Al contempo, vedremo anche quali sono gli aspetti negativi di tale procedura, a partire dalla complessità. 

Cos’è il saldo e stralcio immobiliare? 

Per saldo e stralcio immobiliare si intende la procedura con la quale i debitori possono saldare e stralciare il debito all’origine ad un prezzo inferiore, al fine di evitare la possibilità di pignoramento e messa all’asta dell’immobile. Infatti, al termine del procedimento il debitore sarà cancellato dalla Centrale dei cattivi pagatori, con la possibilità di avviare nuovi finanziamenti.

Il saldo e stralcio immobiliare si avvia attraverso un accordo con i creditori o con la banca. Sarà poi il notaio ad effettuare il rogito in Tribunale, con il quale si rende contestuale la rinuncia agli atti di giudizio e il pagamento della somma. 

Quali sono i vantaggi del saldo e stralcio immobiliare 

Il saldo e stralcio immobiliare è una soluzione sempre più diffusa grazie ai tanti vantaggi che offre. Come già accennato all’inizio, i benefici non riguardano solo il debitore, che si ritrova a pagare una somma inferiore, ma anche il creditore. Innanzitutto, con questa procedura si evita di sostenere tutti i costi immediati relativi al pignoramento dell’immobile, anche se è bene specificare che le spese devono comunque essere recuperate dal debitore al termine del procedimento. Tuttavia, i tempi burocratici del pignoramento possono essere estremamente lunghi, motivo per il quale evitare di imbattersi in tale processo può molto vantaggioso. Lo stesso discorso deve essere fatto per la messa all’asta dell’immobile, i cui tempi di attesa possono essere molto lunghi. 

Uno dei vantaggi più importanti per il creditore, nel caso in cui quest’ultimo sia un ente, consiste nella possibilità di non vedersi considerata la mancata riscossione del credito per un periodo prolungato come perdita nei libri contabili. Il debitore, invece, oltre a non essere iscritto all’interno del CRIF (Centro Rischi Finanziari) e, di conseguenza, non poter avviare finanziamenti ulteriori, vede estinguere il suo debito immediatamente. Inoltre, la mancata messa all’asta dell’immobile rappresenta un risparmio di tempo anche per il debitore. 

I vantaggi del saldo e stralcio immobiliare per i possibili acquirenti 

I vantaggi della soluzione che stiamo esaminando riguardano anche il possibile acquirente dell’immobile. Quest’ultimo, infatti, oltre a non dover competere con gli altri compratori, potrà accedere ad un un prezzo inferiore rispetto al valore di mercato dell’immobile. Inoltre, è possibile entrarne in possesso sin da subito e senza la necessità di dover sostenere le spese per l’ausilio di professionisti nel processo di messa all’asta. 

Rischi e svantaggi del saldo e stralcio immobiliare 

Abbiamo visto quindi quali sono i vantaggi della procedura di saldo e stralcio immobiliare. Tuttavia, è bene sottolinearne anche alcuni aspetti negativi. Ad esempio, chi sceglie questa opzione, dovendo liquidare il debito immediatamente, deve avere sin da subito a disposizione la somma necessaria, senza la possibilità di rateizzare il pagamento. Inoltre, esistono anche alcuni lati rischiosi della procedura. 

Uno di questi riguarda il caso in cui ci si dimentichi di un creditore e l’acquirente si faccia carico del debito. Di conseguenza, nel momento in cui la somma da restituire non viene saldata, uno dei creditori può vantare diritti sull’immobile. Pertanto, prima di procedere e affinché tutto vada per il verso giusto, è fondamentale controllare tutte le posizioni debitorie
Dunque, come abbiamo visto, il percorso del saldo e stralcio immobiliare non è certamente semplice. Pur offrendo molteplici vantaggi, ci sono alcuni aspetti negativi da tener conto. La soluzione migliore per portare a termine la procedura con successo consiste nell’affidarsi a degli esperti, in maniera tale da facilitare tutta la componente burocratica ed evitare di incorrere in errori. (di Francesco Riccio)
 

Immobili In evidenza

Iscriviti alla nostra newsletter