Quando è il momento di cambiare casa?

Sin da bambini, la casa è il nostro “nido”, il luogo in cui ci sentiamo bene, protetti e rilassati, in cui ci liberiamo dallo stress dopo una lunga giornata di lavoro o studio, è il luogo in cui nutrire gli affetti e gli amori, in cui bere un bicchiere di vino o una tazza di tè con gli amici, in cui crescere un animale domestico e riposarsi dopo un lungo viaggio.

Casa è quando ci chiudiamo la porta alle spalle, posiamo le chiavi e ci sentiamo al sicuro. La casa ha il nostro odore, la nostra emotività e custodisce la nostra storia. Cambiarla vuol dire portarsi dietro un po’ della dimora di prima, ma sapersi anche liberare del passato per costruire il futuro nelle nuove mura.

Allora, quando è il momento di cambiare casa, e di mutare il proprio passo?

Ci sono tanti episodi nella nostra vita che possono avere un valore tale da imporre un cambiamento di vita e, quindi, anche di casa. Per esempio un matrimonio, la nascita un figlio, il desiderio di un luogo più ameno e confortevole, il bisogno di una stanza in più magari da adibire a ufficio, l’acquisto di un’auto nuova e la necessità di un garage più grande, l’inizio di un nuovo lavoro o altri numerosi, infiniti progetti di vita.
La vita di ciascuno di noi è in perenne mutamento: per amore, lavoro o altre scelte personali, per la perdita di una persona cara, per la voglia di stimoli diversi… Sono tanti i motivi, positivi o negativi, che ci possono indurre a un cambio di passo, e di vita.

“Se non cambiamo, non cresciamo. Se non cresciamo, non stiamo davvero vivendo”.
Quando vi sentirete pronti a crescere, e a vivere più intensamente, allora sarà il momento giusto per cambiare casa.

Immobili In evidenza

Iscriviti alla nostra newsletter