Milano-Cortina 2026: L’impatto sul mercato immobiliare

Le Olimpiadi invernali di Milano-Cortina del 2026 favoriranno uno sviluppo immobiliare ed economico rilevante per Milano, con un importante impatto positivo sulla citta' e sui mercati immobiliari. Tra il 2022 e il 2036 le trasformazioni urbane e edilizie di Milano daranno la possibilita' di sviluppare una superficie lorda di 4,8 milioni di metri quadrati, circa 500.000 metri quadrati in piu' rispetto alle ordinarie condizioni di sviluppo urbanistico. 
Questo avra' un impatto sul mercato immobiliare di circa 19 miliardi di euro di valore aggiunto, con un incremento superiore al 40% rispetto alle stime effettuate in assenza delle Olimpiadi. 
Questo comportera' anche la crescita dei settori terziario/uffici e commerciale. "Abbiamo la storia recente di Expo 2015 che e' stato un grande motore per le trasformazioni della citta' e ha attirato investimenti mondiali per decine di miliardi di euro. 
Le Olimpiadi del 2026, infatti, saranno anche motore di interventi di trasformazione e crescita, finalizzati alla realizzazione di nuove e piu' efficienti infrastrutture, alla modernizzazione della citta' e soprattutto allo sviluppo tecnologico legato all'edilizia. 
In particolare, le trasformazioni urbane ed edilizie a Milano daranno la possibilita' di sviluppare una superficie complessiva di circa 1,1 milioni di metri quadrati, contro i 680.000 circa stimati in assenza della manifestazione, generando nuovi investimenti per in oltre 5 miliardi di euro tra il 2022 e il 2026 (poco piu' di 3 miliardi in assenza delle Olimpiadi), per arrivare a oltre 8 miliardi tra il 2026 e il 2030 (meno di 6 miliardi senza evento) e fino a piu' di 4 miliardi a partire dal 2030, a testimonianza di un'eredita' importante a livello economico per la citta'. 

Immobili In evidenza

Iscriviti alla nostra newsletter