Le 7 Perle di Milano & dintorni, Buccinasco

BUCCINASCO: cascine, spazi verdi e un antico castello. Sulle origini di Buccinasco non si hanno notizie certe ma si presume che risalgono al periodo compreso fra il 600 e il 300 a.C.
Il primo documento che attesta l’esistenza del borgo risale al 1290. Si tratta di un elenco delle chiese esistenti in quell’anno nel territorio milanese. Buccinasco apparteneva alla Pieve di Cesano Boscone.
Nel corso dei secoli il comune ha sempre mantenuto un’impronta prettamente agricola ed era costituito da tre villaggi: Buccinasco Castello che era il borgo vero e proprio, Romano Banco e Gudo Gambaredo più periferiche e immerse in aperta campagna.
Negli anni ’60, con il repentino aumento della popolazione dovuto ad una forte immigrazione, la frazione di Romano Banco si è ingrandita ed è diventata sede del Comune.
Ad essa si sono fuse Grancino e Rovido.
Buccinasco Castello è così diventato una frazione.

COSA VEDERE A BUCCINASCO
Buona parte del territorio di buccinaschese è situato nel Parco Agricolo Sud Milano dove si trovano diversi laghetti artificiali.
Imponente la presenza del Castello Visconteo, una delle più antiche architetture della zona.
La palazzina sorge su luoghi molto antichi e presumibilmente fu edificata sui manufatti di un accampamento romano del II secolo a.c. (si notato materiali come le colonne basate su mattoni, tipiche degli accampamenti fortificati così come ce li tramandano affreschi e mosaici romani) posto lungo la Ticinum-Medilanum (asse penetrativo della città e cardine di Milano), via o strada, tra l’altro antichissima, utilizzata per i commerci europei e mediterranei fin dall’età del Bronzo.
Risale alla fine del trecento e nell’epoca delle Signorie divenne con i castelli di Rozzano, Cassino Scanasio e Cascina Guardia caposaldo di un sistema difensivo a qualche miglio dalla città di Milano.
E’ nota soprattutto per essere stata la palazzina di caccia di Ludovico il Moro (la cui presenza in loco è accertata storicamente da alcuni documenti a noi pervenuti in cui si afferma che “Ludovico il Moro fu a Buccinasco in casa di Madonna Antonia, dove erano tante belle cose che poco rendevano quel luogo differente dal Paradiso”.
Questo stralcio di documento, datato 1463, ci testimonia che il Duca di Milano frequentava il borgo e che anche in seguito, Ludovico vi tornò per vedere i lavori di restauro del castello anche in compagnia del Maestro Leonardo).
Sul territorio sono dislocate diverse cascine molte delle quali ancora attive.
Fra queste la Cascinazza che da edificio agricolo si è trasformata, nel 1971, nel Monastero Benedettino SS. Pietro e Paolo.
Vi è poi la Cascina Robbiolo, tra le più antiche della zona, risalente al XII secolo.
Cascina Fagnana, nata nel 1400, oggi sede della biblioteca comunale.
Da vedere, anche, la Chiesetta San Michele dove è conservato un pregevole affresco del 1480 che rappresenta la Crocifissione.

Ti è piaciuto questo post?
Scarica la nostra guida "Le 7 Perle di Milano & dintorni... che forse non conosci!"
 Scarica GRATIS la nostra guida qui: http://bit.ly/2MVigNw

 

Immobili In evidenza

Iscriviti alla nostra newsletter