Aggiornamento e conferme ai bonus casa 2022

I bonus casa introdotti dal Governo, oltre ad agevolare il mercato immobiliare, sono volti a promuovere l’efficientamento strutturale degli edifici e la transizione verso un sistema energetico più ecocompatibile. Vediamo quali sono le principali misure adottate quest’anno oltre a Superbonus, Ecobonus e Sismabonus e Bonus ristrutturazioni e restauri .

Bonus prima casa: conferme e novità

Anche quest’anno chi compra un immobile come prima casa può accedere a una serie di detrazioni fiscali sulle imposte da pagare allo Stato: per privati o imprese con esenzione IVA l’imposta di registro sarà fissata al 2% invece che al 9%, mentre imposta catastale e imposta ipotecarie avranno un costo fisso di 50 euro ciascuna.
Per poter accedere al Bonus prima casa l’acquirente deve stabilire la propria residenza nell’abitazione che intende acquistare, non deve possedere altri immobili nello stesso Comune e non deve aver già usufruito del bonus per altri immobili su tutto il territorio nazionale. Sono escluse dal bonus prima casa i cosiddetti “immobili di lusso”, cioè le abitazioni che rientrano nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9.
Al Bonus prima casa si aggiunge quest’anno una nuova agevolazione rivolta ad acquirenti sotto i 36 anni di età. Fino al 30 giugno 2022 gli under 36 con ISEE non superiore a 40.000 euro saranno esentati dal pagamento di imposta ipotecaria, imposta catastale e di registro in caso di compravendita non soggetta a IVA, e si vedranno riconosciuto uno speciale credito di imposta per gli acquisti soggetti a IVA.

Immobili In evidenza

Iscriviti alla nostra newsletter